vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Quarna Sotto appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Corpo Musicale "Comm. Egidio Rampone"

Nome Descrizione
Indirizzo Via Roma n.18
Presidente Coppi Romano -
Nascita

A Quarna Sotto, nei primi anni del nostro secolo, la lavorazione dello strumento musicale si andava affermando sempre più; molti uomini del paese lavoravano nella fabbrica di strumenti musicali "LA PREALPINA" che in seguito prese il nome "Ditta RAMPONE & CAZZANI" : anche per questo motivo, giovani e meno giovani sentivano il bisogno e il dovere di essere capaci di suonare uno strumento.
A Quarna Sopra esisteva già da oltre un decennio la "Società FILARMONICA" e alcuni nostri compaesani di Quarna Sotto ne erano componenti: i tre fratelli Santo, Pietro (Pidrin) e Giuseppe (Pin) De Bernardi, detti anche " 'd Paulina" o " d'la Zonca", De Bernardi Giuseppe (Batin), Coppi Egidio (Capural), De Bernardi Arcangelo (Tufin).
I fratelli Martino e Giovanni Meneveri, artigiani di pesi e misure, già erano componenti del Corpo Musicale Santa Cecilia di Omegna.
Nel maggio 1905 ebbe luogo una riunione in casa parrocchiale, per far nascere anche a Quarna Sotto un Corpo Musicale.
A quella prima riunione, oltre al parroco don Giovanni Maulini e al Sindaco Giacinto Rampone (Bungè), erano presenti: il Comm. (allora Cav.) Egidio Rampone, titolare della fabbrica di strumenti musicali, il Presidente della Società di Fratellanza e Mutuo Soccorso (Società Operaia) Rampone Giuseppe (Rampunin), a quei tempi la Società Operaia era l'unica organizzazione sociale esistente in paese, il Capitano Biagio Tonna, Santo Maggi (Santon) e Davide Coppi (il bisnonno del maestro, prof. Giorgio Coppi).
In quell'incontro decisero di riunire in assemblea, in Piazza CODOVICO (dove si svolgevano a quei tempi i Consigli Comunali), oltre ai musicanti già appartenenti alle Bande suddette, tutti i giovani del paese; molti aderirono con entusiasmo.
Nacquero immediatamente, come ovvio, molti problemi.
Il primo fu l'acquisto degli strumenti: i tempi erano duri e la spesa non indifferente anche allora; i primio contributi vennero dati dal Cav. Egidio Rampone, al cui nome venne in seguito intitolato il Corpo Musicale, dalla Parrocchia, dalla Società Operaia e dal Comune che, a questo scopo, deliberò la vendita del lotto boschivo Barrattiero e Testa Cavagna con un ricavato di 1.678 Lire. Alcuni allievi acquistarono personalmente lo strumento.
La seconda preoccupazione fu la scelta della persona in grado di praticare l'insegnamento: dopo non poche difficoltà, sondaggi e incontri, accettò tale incarico il Maestro della Banda Musicale di Quarna Sopra, Quaretta Antonio, chiamato comunemente a Quarna "el maestar Togn", zio del maestro di Quarna Sopra, Quaretta Adamo (Damin).
Si diede così inizio alla scuola che si svolgeva provvisoriamente nei locali delle scuole elementari (sopra l'attuale ufficio postale).
Il fabbro Coppi Castino subito preparò i leggii in ferro, che sono oggi conservati al museo.
Dopo circa un anno di studio, la prima domenica di giugno del 1906 (festa dello Statuto Italiano, allora festa nazionale) la Banda fece il suo debutto con un modesto repertorio: furono suonate la Marcia Reale (allora Inno Nazionale) e alcune marcette.
Ma la comparsa ufficiale con la divisa, allora limitata al semplice berretto, avvenne il 15 agosto, festa dell'Assunta: dopo le funzioni religiose all'Oratorio del Saliente ci si trasferì sulla piazzetta "ex Cooperativa", ai piedi del famoso pino "Pianta d'la Scola", dove fu eseguito il primo concerto.
Per Quarna Sotto fu la festa più solenne dell'anno, sia spiritualmente che moralmente: i bravi musicanti con il maestro furono ammirati e lodati da tutta la popolazione.

Allegati

Link