vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Quarna Sotto appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Cenni Storici

La Storia di Quarna Sotto - Le Origini

Prima di parlare delle origini di Quarna Sotto è necessario accennare a quelle di Omegna. I primi documenti scritti nei quali compare il nome di Omegna risalgono al secolo V, ossia dopo l'anno 400 d. C. In quel secolo Omegna era già un Borgo, quindi le sue origini sono certamente più remote, ma non ci sono documenti storici che permettano di sapere con certezza quando e come questo Borgo venne formandosi.
Le origini di Quarna Sotto si possono solo congetturare sulla scorta dell'etimologia dei nomi delle località. Sul nome di Quarna s'è formulata l'ipotesi che derivi da " locus Carnium " (luogo dei Carnii), sincopato poi in "Cocarna" e che quindi il paese si sia formato da genti qui rifugiatesi dalla Carnia all'epoca della conquista romana.
Ci sono poi delle località a Quarna Sotto che possono facilmente ricordare etimologie latine, donde la conferma che Quarna Sotto risalga almeno all'epoca romana. Queste località sono ad esempio il "Mazzegno" ed il "Matelucco" che, facendoli derivare da parole latine, potrebbero significare rispettivamente "grande pianoro" e "bosco sacro".
Se è quindi un fatto quasi certo che all'epoca romana Quarna Sotto fosse abitata, non è altrettanto sicura la sua origine.
È poco probabile tuttavia che questa terra fosse abitata in tempi remotissimi, ossia nelle epoche cosiddette preistoriche, perché mancano caverne e non furono mai trovati utensili e armi di pietra o di bronzo. Era infatti questa zona un po' tagliata fuori dall'espansione degli Etruschi (che pare arrivassero solo fino al lago Maggiore ed al Ticino pur salendo dal centro Italia), dei Liguri e dei Galli (che erano al di là delle Alpi).
Probabilmente queste terre cominciarono ad essere abitate in seguito a pressioni esterne sulle popolazioni delle zone limitrofe, avvenute in almeno due occasioni nella storia.
La prima fu nel IV secolo a. C. per opera delle incursioni dei Galli d'oltralpe; la seconda si ebbe per opera dei Romani qualche secolo più tardi, quando questi mossero verso la conquista dell'Italia transpadana e della Gallia: in questa seconda ipotesi troverebbe credito l'etimologia del nome di Quarna dalle popolazioni della Carnia.
Queste naturalmente sono solo delle congetture. È certo però che all'epoca dell'impero romano queste terre erano effettivamente abitate da gente di lingua latina e di costumi romani; di questo ci sono prove concrete negli scavi di Pedemonte presso Gravellona Toce.
Se Quarna Sotto era abitata all'epoca romana, come viveva quella popolazione?
Probabilmente era gente dedita alla pastorizia con usi e costumi romani, forse mescolati con usanze galliche o celtiche. Certamente la popolazione era pagana ed è facile supporre che nelle vicinanze del "Matelucco" (bosco sacro) ci fosse un tempietto dedicato a qualche dio silvestre.
Forse questo si ergeva dove è ora la chiesa, poiché di solito le chiese cristiane venivano costruite sullo stesso posto dei templi pagani demoliti. Il Cristianesimo entrò nella zona del Cusio e quindi anche a Quarna Sotto solo ai tempi di S. Giulio e cioè nel IV secolo (dal 350 al 400 circa), dopo che, con l'editto di Costantino del 313, era stata concessa la libertà di essere cristiani ed era terminata nell'impero romano l'epoca dei martiri.